11
Feb

11/16-02 "Dimmi, Tiresia" - Teatro Basilica

11-16 Febbraio | Teatro Basilica (ex Sala Uno) 

Dimmi Tiresia, scrittura teatrale inedita di Luisa Stagni (attrice, regista e drammaturga) nasce nel 2015, come una lirica dell’ascolto: l’autrice, resa cieca dalla malattia, approfondisce e concentra la sua ricerca sulla percezione, sensoriale e relazionale, come metodo e formazione dell’attore. Con Dimmi Tiresia la cecità non è più uno status di menomazione, ma la condizione - quasi necessaria – per la conoscenza.

Il vecchio Tiresia ci narra dei miti dai quali nasce il suo bizzarro, tragico destino; di quando fu trasformato in donna e di quando ritornò uomo; dell’incontro con gli dei e dell’eterna, ingiusta, punizione: sette generazioni da vivere, cieco, sulla terra e la Veggenza a lui concessa dagli dei è, in realtà, un grande peso, una insostenibile condizione umana, un conflitto reso eterno. Destino e punizione: vedere e sapere ciò che accadrà e non desiderarlo; Lui, il cieco, non può sottrarsi al “vedere” l’umano destino. Sapere, sconforta e opprime il suo impotente essere. Le parole prendono corpo, come fiammelle danzanti, evocate dal suo narrare, esse son coro, son donna e giovane uomo. Sono passato e futuro, son madre e figlio, son voce del refrattario veggente, alter ego ribelle (Luisa Stagni).

In scena, ai lati del vecchio Tiresia, una donna e un uomo, giovani, quasi novizi di un rito arcaico, danzano quella giovinezza ambivalente di un Tiresia ancora vedente … poi il coro, testimone, umanità questuante… tutto questo per una messinscena in teatrodanza.

PROMOZIONE SPECIALE CRAL MUNICIPIO VII
Biglietto ridotto 12€ anziché 15€ (posto unico)
ORARI SPETTACOLO
da Martedì a Sabato ore 21.00 - Domenica ore 17.45